Home Varie Prendere il sole, suggerimenti per stare più sereni al mare

Prendere il sole, suggerimenti per stare più sereni al mare

44
1

Prendere il sole, come, quando e perché

Un po’ di sole non ha mai fatto male all’organismo umano, anzi. Il sole stimola la sintesi di vitamina D che regola il calcio nell’organismo, aiuta a combattere molti tipi di cancro, compresi quelli dei testicoli e della prostata, è utile al sistema nervoso e a quello immunitario. Bastano pochi minuti al giorno di esposizione solare per provvedere al fabbisogno di vitamina D dell’organismo. Il sole comincia invece a diventare dannoso se ci si espone ad esso senza protezione e per lunghi periodi di tempo. Raggi UV, ultravioletti:

[…] la gamma delle lunghezze d’onda UV viene in genere suddivisa in UV-A (400-315 nm) [discretamente dannosi], UV-B (315-280 nm) [molto dannosi] e UV-C (280-100 nm) [estremamente dannosi]. Il Sole emette luce ultravioletta in tutte e tre le bande UV-A, UV-B e UV-C, ma a causa dell’assorbimento da parte dell’atmosfera terrestre, circa il 99% degli ultravioletti che arrivano sulla superficie terrestre sono UV-A. – wikipedia

A prescindere dal tipo di pelle che possediamo, ci sono dei danni comuni che si possono evitare con un cappellino, un paio di occhiali a protezione 100% raggi UVA/UVB e le creme solari ad ALTA protezione.

  • Il sole è dannoso per gli occhi, praticamente sempre, d’inverno e soprattutto d’estate. Una luce forte come quella solare può provocare danni permanenti alla retina, favorisce la degenerazione del cristallino (cataratta) e può causare bruciori e secchezza dell’occhio.
  • Una lunga esposizione della pelle ai raggi solari senza protezione può causare scottature di medie e gravi entità (cancro della pelle). Sarebbe bene prendere il sole nelle fasce mattiniere max fino alle 11 e nel tardo pomeriggio, dalle 16-17 in poi. Le donne in gravidanza e i bambini devono fare attenzione a non scottarsi, evitando l’esposizione prolungata al sole e proteggendosi a dovere. Inoltre il sole delle ore di punta accelera l’invecchiamento della pelle e la comparsa di rughe marcate, per non parlare di ulteriori danni per chi soffre di capillari deboli e vene varicose, per queste persone si preferisce una passeggiata in acqua, al mare, di prima mattina.
  • La testa, a differenza del resto del corpo, è soggetta al massimo carico di calore e raggi solari, le persone che soffrono di cefalee e vertigini dovrebbero proteggerla con un cappellino se restano sotto il sole per oltre 15-30 minuti.
Fototipo 1Capelli rossi/biondo chiaroOcchi chiari (efelidi, lentiggini)Pelle lattescente e molto sensibile ai raggi UV
Fototipo 2Capelli biondo scuro/castano chiaroOcchi chiari/scuriPelle chiara, abbastanza sensibile ai raggi UV
Fototipo 3Capelli castaniOcchi chiari/scuriPelle chiara/leggermente bruna, sensibile alla lunga esposizione ai raggi UV
Fototipo 4Capelli castano scuro/ neriOcchi scuriPelle scura/olivastra, poco sensibile ai raggi UV
Fototipo 5Capelli neriOcchi scuriPelle scura/olivastra, insensibile ai raggi UV
Fototipo 6Capelli neriOcchi scuriPelle nera, non ci sono effetti all’esposizione dei raggi UV, l’abbronzatura è pari al colore della pelle

1
Lascia un commento se vuoi

1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
più nuovi più vecchi più votati

[…] Prendere il sole, suggerimenti per stare più sereni al mare […]