Home Varie Supermercati d’estate, meglio tenere gli occhi aperti

Supermercati d’estate, meglio tenere gli occhi aperti

46
0

L’Estate nei supermercati e negozi alimentari. Su prezzi, freschezza e scadenze serve maggiore attenzione.

Il solo scopo di quanto scritto è quello di fornire alcune informazioni a chi fa la spesa d’estate (agosto specialmente), per non cadere in truffe o peggio acquistare prodotti malsani. Rispettiamo i commessi e i dirigenti delle grosse catene alimentari come ogni altro lavoratore onesto.

Non per fare sempre i diffidenti e  i pessimisti, che stiamo sempre lì a mettervi in guardia, ma prima di scrivere la maggioranza degli articoli di questo genere ci siamo passati in prima persona, perciò un po’ di esperienza effettiva c’è. Detto questo, veniamo al punto. Ovunque vi troviate, in città, mare o montagna, a casa propria oppure in vacanza, in Italia o all’Estero, per far la spesa il supermarket più vicino è di solito la via più comoda. Ma attenzione però, nel supermercato di fiducia, d’estate, è molto probabile che i commessi che conoscete non ci siano, e che al posto loro si trovino per lo più apprendisti o neoassunti. Cominciamo con il dire che la cortesia a cui forse ci hanno abituato i vecchi commessi può darsi che non ci venga rinnovata dai nuovi. Ma fin qui niente di grave, il problema si pone con la qualità delle merci.

  • Può succedere che in vendita sugli scaffali si trovino prodotti prossimi alla scandenza a prezzi stracciati (ma anche no), attenzione. Fare attenzione alla scadenza in generale, questo perché d’estate i clienti sono molto meno del solito e molta merce resta a lungo sugli scaffali, spesso i commessi non rimuovono i prodotti scaduti, se non di proposito, per negligenza.
  • Può succedere che prodotti da frigorifero, carni, latticini, pesce, formaggi e via dicendo, siano stati alterati dal trasporto o dalla noncuranza del supermercato stesso. Ad esempio, se i frigoriferi durante il trasporto non hanno mantenuto una temperatura costante o se i prodotti sono stati esposti a temperature superiori a quelle consentite per lungo tempo. Un pollo intero ruspante, con una cresta non rossa ma marroncina o scura ci fa pensare che non sia freschissimo, spesso in tal caso è attentamente nascosta dai venditori, se disonesti.
  • Tornando al discorso dei commessi appena assunti e gli apprendisti, date uno sguardo in più allo scontrino prima di lasciare il negozio o supermercato, non si mai, qualche conto potrebbe non tornare.
  • Le offerte non sempre sono offerte. Può capitare che si tratti di prodotti non in ottime condizioni, vedi i primi due punti.

Lascia un commento se vuoi