Home Guadagnare online Come scrivere un post di successo: blogger e webmaster

Come scrivere un post di successo: blogger e webmaster

12
0

Scrivere un post di qualità, cosa fare e cosa non fare, suggerimenti.

Piccola premessa. Un post di successo è quello che principalmente possiede queste tre caratteristiche: attira traffico, vi fa guadagnare (pubblicità, vendita prodotti e affiliazioni) e viene linkato in altri siti web. Se poi è anche commentato dai visitatori è un punto in più. Non è semplice scrivere il 100% degli articoli di qualità, talvolta bisogna scendere a compromessi e trattare magari argomenti che ci sono meno familiari e che non rientrano nella nostra sfera di interessi perché sono molto ricercati su internet. In quest’ultimo caso uno fa quel che può, si arrangia per dirla breve, per mantenere alto l’interesse dei visitatori ci si adegua alle loro esigenze ma l’importante è che la maggior parte degli articoli e post siano curati con la dovuta attenzione.

La qualità dal punto di vista dei visitatori

Prima di scrivere qualsiasi cosa organizzate bene le idee, anche su un taccuino con carta e penna. E soprattutto non farsi scoraggiare dal grosso quadro bianco dell’editor. Occhio all’ortografia, rileggete anche più di una volta quello che avete scritto, meglio se dopo una decina di minuti di pausa dalla tastiera. Stabilite un linguaggio di scrittura più adatto al pubblico a cui vi rivolgete, se adolescenti, adulti, formale o informale, professionisti, tecnici e via dicendo.

Un post di qualità deve rispondere alla richiesta o alla domanda che l’utente pone al motore di ricerca sotto forma di parola chiave, cioè, mettiamo che un utente cerca la recensione di un film, quindi scrive su Google “nome del film+recensione” e tra i risultati clicca il vostro post che porta come titolo il nome del film e la parola recensione, se poi non trova la recensione ma solo due righe di trama, ad esempio, il visitatore scappa via nel giro di pochi secondi.

Meglio non scrivere un post troppo lungo, come più di 1500 parole, spesso fa perdere interesse al visitatore che ci rinuncia ancora prima di iniziare a leggerlo. Se non è strettamente necessario, evitate post prolissi e pieni di frasi superflue. Il post ideale è quello che sintetizza i punti chiave e che va dritto al sodo in max 500-800 parole. Se proprio dovete trattare un argomento lungo e/o complesso dividetelo in più post (parte I, II …).

Quello che scrivete deve essere originale, sebbene si possano comunque riportare degli spunti presi dalla rete, gli articoli originali sono quelli che aumentano la qualità del vostro blog.

Meglio non riempire la pagina di pubblicità, a meno che non siete interessati al fatto che i visitatori leggano ciò che avete scritto ma preferite invece che clicchino su una pubblicità e lascino il vostro sito immediatamente. Cosa positiva da una parte (introito pubblicitario) e negativa dall’altra (nessuna fidelizzazione dei visitatori), e la probabilità che il vostro visitatore faccia ritorno in futuro è assai scarsa.

La qualità dal punto di vista dei motori di ricerca

  • Niente ripetizioni eccessive di parole o frasi.
  • Evitare le abbreviazioni da linguaggio SMS (xché, nn, ecc..)
  • Lunghezza titolo del post: max 70 caratteri (spazi inclusi), circa 8 parole articoli esclusi.
  • Parole chiavi nel post in grassetto. Un post di autonoleggio ad esempio dovrebbe mettere in grassetto le parole chiavi contenute tipo: autonoleggio lungo termine, autonoleggio low cost, autonoleggio milano. Senza esagerare però.
  • Utilizzare i tag <h3>, <h4> per evidenziare un sottotitolo tra un paragrafo e l’altro (vedete questo post come esempio).

Lascia un commento se vuoi