Home Varie Abbandono animali in estate: cani e gatti passano da amici a fastidio

Abbandono animali in estate: cani e gatti passano da amici a fastidio

45
0

Abbandonare un animale domestico è un crimine disumano

Nonostante i vari appelli dei media per sensibilizzare l’opinione pubblica sono migliaia e migliaia i cani, gatti e altri animali domestici che vengono abbandonati dai padroni in procinto delle vacanze estive oppure quando non sono più bene accetti per altre ragioni. In Italia i casi di abbandono di animali domestici, sia nelle vicinanze dei centri di accoglienza per randagi sia per strada, sono spaventosi. Secondo stime riportate su wikipedia.it si parla di circa 140.000 cani e 300.000 gatti abbandonati ogni anno.

Gli animali cresciuti in cattività hanno poche possibilità di sopravvivere quando abbandonati, non abituati a procurasi il cibo da soli rischiano di morire di fame in breve tempo o peggio di diventare aggressivi. I cuccioli abbandonati perché indesiderati hanno possibilità di sopravvivenza prossime allo zero.

Negli ultimi dieci anni circa, gli incidenti automobilistici provocati da animali abbandonati sui cigli delle strade e autostrade sono circa 45.000.

L’Art. 727 del Codice Penale punisce con fino ad 1 anno di reclusione, e multe da 1000 a 10.000 euro, i maltrattamenti degli animali e l’abbandono di animali domestici.
Se assisti all’abbandono di un cane o gatto, prendi il numero di targa e denuncia il crimine alla polizia stradale o ai carabinieri. Telefonate al 112 o al 113.

Chiama il numero verde 800.992.223 per avere informazioni circa i luoghi turistici, alberghi e pensioni che offrono un servizio di accoglienza per animali domestici, per avere aiuto in caso di smarrimento del proprio amico a quattro zampe, per qualsiasi notizia circa l’adozione o per avere altre informazioni utili.

Lascia un commento se vuoi