Home Musica Adele, Turning Tables: testo, traduzione e video ufficiale LIVE

Adele, Turning Tables: testo, traduzione e video ufficiale LIVE

44
0

Adele (23 anni), ritorna con una struggente ballata scritta in coppia con Ryan Tedder, estratta dall’album 21, Turning Tables. Non appena è stato rilasciato questo brano ha subito ricevuto numerosi consensi dalla critica musicale di mezzo mondo, ed è tuttora considerato uno dei pezzi più belli dell’album, che attualmente ha superato i 14 milioni di copie vendute in tutto il pianeta, un vero e proprio record tenendo conto che le vendite non si sono affatto arrestate nel momento in cui vi scrivo.

Per ora non è previsto un music video per questo brano, a tutti gli appassionati suggerisco tuttavia di vedere e ascoltare la splendida esibizione LIVE di voce e piano, tenutasi al teatro The Royal Albert Hall di Londra il novembre scorso.

Turning Tables, video Live at The Royal Albert Hall

Testo e Traduzione

Close enough to start a war
All that I have is on the floor
God only knows what we’re fighting for
All that I say, you always say more

I can’t keep up with your turning tables*
Under your thumb**, I can’t breathe

So I won’t let you close enough to hurt me
No, I won’t ask you, you to just desert me
I can’t give you, what you think you give me
It’s time to say goodbye to turning tables
To turning tables

Under haunted skies I see you, ooh
Where love is lost, your ghost is found
I braved a hundred storms to leave you
As hard as you try, no I will never be knocked down

I can’t keep up with your turning tables
Under your thumb, I can’t breathe

So I won’t let you close enough to hurt me, no
I won’t ask you, you to just desert me
I can’t give you, what you think you give me
It’s time to say goodbye to turning tables
Turning tables

Next time I’ll be braver
I’ll be my own savior
When the thunder calls for me
Next time I’ll be braver
I’ll be my own savior
Standing on my own two feet

I won’t let you close enough to hurt me, no
I won’t ask you, you to just desert me
I can’t give you, what you think you give me
It’s time to say goodbye to turning tables
To turning tables
Turning tables, yeah
Turning naah naah ohh

Quasi sul punto di iniziare una guerra
Tutto ciò che ho è sul pavimento
Solo Dio sa per cosa stiamo litigando
Tutto ciò che dico, tu dici sempre di più

Non ce la faccio a star dietro al tuo cambio di carte in tavola
Controllata da te, non riesco a respirare

Così non ti lascerò avvicinare abbastanza da farmi del male
No, non ti chiederò, semplicemente di abbandonarmi
Non posso darti, quello che tu pensi di darmi
È ora di dire addio al cambio di carte in tavola
Al cambio di carte in tavola

Ti vedo sotto cieli infestati, ooh
Dove l’amore è smarrito, si trova il tuo fantasma
Ho sfidato un centinaio di tempeste per lasciarti
Per quanto tu ci provi, no, non finirò mai al tappeto

Non ce la faccio a star dietro al tuo cambio di carte in tavola
Controllata da te, non riesco a respirare

Così non ti lascerò avvicinare abbastanza da farmi del male
No, non ti chiederò, semplicemente di abbandonarmi
Non posso darti, quello che tu pensi di darmi
È ora di dire addio al cambio di carte in tavola
Cambio di carte in tavola

La prossima volta sarò più coraggiosa
Sarò il mio stesso salvatore
Quando il tuono mi chiama
La prossima volta sarò più coraggiosa
Sarò il mio stesso salvatore
Con le mie sole forze

Non ti lascerò avvicinare abbastanza da farmi del male, no
Non ti chiederò, semplicemente di abbandonarmi
Non posso darti, quello che tu pensi di darmi
È ora di dire addio al cambio di carte in tavola
Al cambio di carte in tavola
Cambio di carte in tavola, yeah
Cambio di carte naah naah ohh

* Secondo l’Oxfor Dicionaries Online, “turn tables” significa “invertire la propria posizione rispetto a qualcun altro, in special modo passando da una posizione di svantaggio ad una di vantaggio”, ossia equivale all’incirca la nostro “cambiare le carte in tavola”.
** under your thumb, si dice di una persona che è manipolata o sotto il controllo di un’altra.

Lascia un commento se vuoi