Home Varie Regali di Natale, graditi e sgraditi: dite la vostra

Regali di Natale, graditi e sgraditi: dite la vostra

54
3

di Manuel G.

Gli oggetti ricevuti in regalo per Natale a volte sono azzeccati altre invece si vorrebbe dimenticarli al più presto

Vi sarà capitato qualche volta (spero per voi non tante) di ricevere un regalo che con tutta la buona volontà non siete riusciti a farvi piacere per forza. Uno magari mostra un sorrisetto fasullo dopo averlo scartato dall’involucro, mentre magari colui o colei che ve lo ha dato vi osserva con un sorriso sornione. Vogliamo parlarne un po’? Si dice che quando si tratta di regali o doni basta il pensiero, più che vero, eccetto quando si intuisce che la persona che dona vorrebbe non averlo dovuto fare proprio dalla natura del dono in sé, e in questo caso il pensiero di aver ricevuto qualcosa da qualcuno che non avrebbe voluto donare nulla è una bella presa per il c**o, soprattutto se ciò che ha ricevuto in cambio da parte vostra è qualcosa di ben diverso e di tutt’altro valore.

Mi riferisco agli adulti in particolare, per carità, nel caso dei bambini ricevere un regalo deludente potrebbe anche farli smettere di colpo di credere in Babbo Natale. Ma di solito i genitori sanno bene come risollevare alla svelta il morale a terra del piccolino, qualche promessa qua e là, “L’hanno prossimo Babbo Natale si farà perdonare”, qualche scusante “Eh, ma tu non sei stato tanto buono quest’anno”, e dopo qualche giorno il peggio è passato.

Taccagneria, spilorceria, avarizia, braccino corto, chiamiamola come ci pare, ma se arriva il decimo paio di guanti a buon mercato o la cravatta con i colori che mai ci sogneremmo di indossare oppure un oggetto privo di senso pratico da parte di un parente burlone o ancora un soprammobile da 4 soldi e di cattivo gusto, che farci?

Molti cercano di riciclare i regali sgraditi, rivendendoli (tanti su ebay) o spacciandoli a loro volta per regali (se ne hanno il coraggio), oppure scambiandoli come è avvenuto allo “swap party” all’’Atelier del riciclo di Milano, lo scorso 2010.

L’arte del fare dei doni è vecchia quanto il mondo ma lo è anche quella di trovarsi tra le mani un qualcosa che proprio non si sa cosa farne se non liberarsene al più presto.

Se volete condividere la vostra esperienza o sfogarvi, raccontate.

Buona vigilia e Felice 2012!

3
Lascia un commento se vuoi

2 Comment threads
1 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
3 Comment authors
più nuovi più vecchi più votati
Hellx

haha a me è capitato di ricevere un “regalo” che cederei volentieri ma dubito che qualcun altro vorrebbe acquistarlo o scambiarlo con qualcos’altro, si tratta di un convivente insopportabile che si è autoinvitato a casa mia e che per forza di cose non posso rispedirlo da dove è venuto.

Auguri comunque, ne abbiamo bisogno un po’ tutti.

pinol21

il suocero?

Paolo.O

Fortunatamente quest’anno mi è andata bene 😉 mi sono arrivate soprattutto cibarie da amici e parenti più alla lontana. Buone FESTE!