Home Varie Australian Open 2013: Errani-Vinci, Azarenka, fratelli Bryan e Djokovic

Australian Open 2013: Errani-Vinci, Azarenka, fratelli Bryan e Djokovic

41
0

Errani-Vinci si riconfermano le numero uno al mondo del doppio nel tennis femminile

Abbiamo atteso la fine del torneo per fare un recap conclusivo delle vittorie e sconfitte, delle delusioni e grandi sorprese durante gli Australian Open 2013.

Dopo aver sconfitto le sorelle Williams per 3-6, 7(7)-6(1), 7-5, in una memorabile partita durata 2 ore e 36 minuti circa, Sara Errani e Roberta Vinci hanno affrontato e sconfitto in semifinale la coppia Ekaterina Makarova (RUS) / Elena Vesnina (RUS), numero 4 del seeding, per 6-2, 6-4, e poi hanno affrontato nella finale la coppia di casa Ashleigh Barty (AUS) e Casey Dellacqua (AUS), battuta per 6-2, 3-6, 6-2. A loro va il premio in denaro di $475,000.

australian-open-ballIeri è toccata alla finale femminile, Victoria Azarenka, numero 1 nel ranking WTA, ha vinto per la seconda volta consecutiva il torneo australiano con il punteggio di 4-6, 6-4, 6-3; dimostrando ancora una volta di essere una delle migliori giocatrici contemporanee sui campi veloci. Contro di lei in finale, una sorprendente Na Li che ha sconfitto Maria Sharapova in semifinale (6-2, 6-2) e Agnieszka Radwanska ai quarti (7-5, 6-3). Bisogna però ammettere che la Azarenka ha avuto un po’ di fortuna nel sorteggio del tabellone, le avversarie: Sloane Stephens (che ha eliminato a sorpresa la conterranea Serena Williams ai quarti per 3-6, 7-5, 6-4) in semifinale sconfitta per 6-1, 6-4; Svetlana Kuznetsova ai quarti battuta per 7-5, 6-1; Elena Vesnina agli ottavi sconfitta per 6-1, 6-1.

Nessuna grande sorpresa invece nel doppio maschile, i fratelli Bryan hanno vinto per la sesta volta il torneo australiano. Il premio in denaro è equivalente a quello del doppio femminile.

La finale del singolo maschile ha visto affrontarsi Andy Murray e Novak Djokovic, con Nadal ancora assente dai campi e Federer eliminato dallo stesso Murray in semifinale per 6-4, 6(5)-7(7), 6-3, 6(2)-7(7), 6-2; è stata una partita che non molti avrebbero previsto qualche mese fa. Un match molto combattuto nei primi due set, il primo vinto da Murray al Tie-break per 7(7)-6(2), durato un ora e otto minuti, il secondo, di nuovo al Tie-break ma stavolta vinto da Djokovic per 7(7)-6(3) in un ora e cinque minuti. Nel terzo set, dopo aver subito un break, i livello di Murray è sceso e lo scozzese si è trovato improvvisamente in difficoltà, il set è stato aggiudicato dal serbo per 6-3; nel quarto la situazione non è cambiata, lo scozzese non è riuscito a portare a casa più di 2 game. La vittoria va a Novak Djokovic dopo 3 ore e 40 minuti di gioco.

Ricordiamo anche l’ottimo risultato nel tabellone Juniores di Filippo Baldi, giunto in semifinale nel torneo singolare.

Ai vincitori del torneo singolare maschile e femminile vanno quest’anno $2,300,000.

Lascia un commento se vuoi