Home Varie Europei Pallavolo Maschili 2013: Italia medaglia d’argento

Europei Pallavolo Maschili 2013: Italia medaglia d’argento

36
0

Secondo posto per la squadra azzurra di Mauro Berruto

Come per la squadra femminile, alla fine l’Italia ha incocciato una delle nazioni più forti (se non la più forte del panorama maschile attuale) della pallavolo mondiale e non è riuscita a gestire la partita secondo le proprie capacità. La Russia ha vinto l’oro contro l’Italia per 3-1 nella finale di ieri sera a Copenaghen, in Danimarca. Gli europei si sono svolti tra gli stadi di Polonia e Danimarca, una piccola nota sul Parken Stadium danese che ha ospitato la finale e circa 20.000 spettatori, le luci che illuminavano il campo durante la partita sono venute meno in un paio di occasioni, scatenando le ire del CT italiano che vedeva proprio in questi istanti la sua squadra in ripresa del III set (17-18 per la Russia) e poi fermata per diversi minuti dal semi black out dello stadio. Chi segue la pallavolo sa quanto possono diventare letali certe pause durante il gioco in determinati momenti. Ovviamente non ci si può appellare ad un guasto per giustificare una sconfitta, diciamo solamente che la fortuna non ha favorito la nostra squadra.

Ad ogni modo, buone le prestazioni dei giocatori italiani, a cui sono andati nello specifico i premi di: Miglior attaccante a Luca VettoriMiglior servizio a Ivan Zaytzev.

eurovolley2013-fivbQuesto il percorso italiano dall’inizio dell’europeo:

– La nazionale chiude al secondo posto, con 7 punti, nel suo girone perdendo una sola partita contro il Belgio (esattamente come per la squadra femminile)
– Ottavi di finale (Playoff) giocati contro i Paesi Bassi, sconfitti per 3-1
– Quarti di finale giocati contro la Finlandia, sconfitta per 3-1
– Semifinale giocata contro la Bulgaria, battuta per 3-1
– Finale giocata contro la Russia, persa per 1-3

Il podio: 1. Russia 2. Italia 3. Serbia

Non possono passare inosservati i 23 errori solo al servizio della squadra italiana contro i 16 di quella russa, in prospettiva del mondiale 2014, che si terrà sempre in Polonia.

Lascia un commento se vuoi