Home Varie Mondiali Nuoto Kazan 2015, Italia settima nel medagliere

Mondiali Nuoto Kazan 2015, Italia settima nel medagliere

57
0

La sedicesima edizione dei Mondiali di Nuoto si è svolta in Russia dal 24 luglio al 9 agosto 2015, nella città di Kazan’, l’ottava più grande del paese per numero della popolazione. L’Italia ha portato a casa un totale di 14 medaglie, terminando al settimo posto nel medagliere.

kazan-2015-medagliere
kazan2015.com

Tutte le medaglie italiane

ORO

– Tania Cagnotto (tuffi) nel trampolino 1m
– Simone Ruffini (fondo) nella 25 chilometri
– Gregorio Paltrinieri nei 1500 sl

ARGENTO

– Federica Pellegrini nei 200 sl
– Gregorio Paltrinieri negli 800 sl
– Staffetta Italia donne nei 4×200 sl (Mizzau, Musso, Masini Luccetti, Pellegrini)

BRONZO

– Giorgio Minisini e Manila Flamini (sincronizzato) nel tecnico del duo misto
– Giorgio Minisini e Mariangela Perrupato (sincronizzato) nel libero del duo misto
– Matteo Furlan (fondo) nella 5 chilometri
– Matteo Furlan (fondo) nella 25 chilometri
– Tania Cagnotto (tuffi) nel trampolino 3m
– Tania Cagnotto e Maicol Verzotto (tuffi) nel sincro misto trampolino 3m
– Staffetta Italia uomini nei 4×100 sl (Dotto, Orsi, Santucci, Magnini)
– Pallanuoto (Setterosa)

La nazionale maschile di pallanuoto (Settebello) ha concluso il mondiale al 4° posto, sconfitta nella finale per il bronzo dalla Grecia, ai rigori.

Fatti e curiosità:

  • Questa edizione ha visto la partecipazione di una bambina di 10 anni, Alzain Tareq, rappresentante del Bahrain (piccolo stato vicino al Golfo Persico), che nonostante la polemica per l’età (la Fina non pone limiti) ha gareggiato nei 50m farfalla, arrivando tuttavia ultima. Forse la rivedremo.
  • Sun Yang, l’ex campione in carica dei 1500 sl, si è ritirato poco prima della finale di ieri pomeriggio, tutti lo attendevano alle corsie di partenza ma l’atleta cinese non si è presentato con grande stupore di tutti i presenti. Poco dopo è arrivato un bollettino del suo staff su Twitter che ha informato i fans che l’atleta ha avuto problemi cardiaci, dolori al petto precisamente spiegherà poi Yang, e che non se la sentiva di partecipare. Qualche ora dopo ancora, viene fuori l’ipotesi doping, un farmaco assunto per migliorare le prestazioni gli ha prodotto effetti collaterali.

Lascia un commento se vuoi