Home Varie Come risparmiare energia elettrica, guadagnare soldi risparmiando

Come risparmiare energia elettrica, guadagnare soldi risparmiando

11
0

A prescindere dalla società o azienda che vi offre il servizio, ci sono dei piccoli accorgimenti basilari che permettono di consumare meno energia elettrica quindi di risparmiare.

Scegliere la lampadina giusta

Le lampadine a incandescenza: tra cui ci sono le più comuni lampadine a forma di goccia che funzionano sprigionando calore e luminosità attraverso l’incandescenza di un filamento metallico di tungsteno (2427 ºC).

Le lampadine a scarica: basata sull’emissione di radiazione elettromagnetica da parte di un plasma di gas ionizzato. Sono lampadine che durano molto più a lungo di quelle a incandescenza, consumano di meno e sono più luminose. Fanno risparmiare.

Perché preferire la lettura di giorno, se possibile
Per gli occhi prima di tutto. La luce artificiale richiede uno sforzo maggiore della vista, specie per chi porta occhiali o non ha una vista 10/10. E si risparmia corrente.

La sera prima di andare a letto, sarebbe buona cosa staccare la corrente per eliminare le spie luminose (stand-by) e display degli apparecchi elettronici e televisori. Si è letto da articoli inerenti che il consumo di elettricità delle sole spie luminose si aggira tra 8%-15% del totale in una famiglia. Solo per una TV, premettendo un consumo compreso tra 2-5 watt all’ora, si può calcolare uno spreco minimo di circa 14,6 kilowattora all’anno, tradotto in euro fa circa, 0,25 €/kWh moltiplicato 14,6 è uguale a 3,65 €. Sembra poco, ma moltiplicatelo per il numero di tutte le altre spie della casa (PC,  modem, stereo, forni, trasformatori, eccetera) e vedrete che il risultato non è tanto ridotto.

Quando vi allontanate dal PC, anche per un paio di minuti, spegnete il monitor. Aiuta anche per il raffreddamento dello schermo, oltre che il risparmio energetico. Il PC va in riserva di energia dopo un minimo di 5-10 minuti, a seconda dell’impostazione. Comunemente nessuno lo imposta sotto i 5 minuti perché interrompe il lavoro qualora ci si fermasse per poco tempo senza toccare mouse e tastiera. Ma spegnere il monitor aiuta a risparmiare seppur il PC ci impiega quei 5-10 minuti ad andare in pausa.

In caso di black out improvviso, staccare l’alimentazione a tutti i televisori, elettrodomestici in funzione (escluso il frigo) e PC (se sprovvisto di gruppo di continuità); questo vi fa risparmiare soldi causa guasti possibili per lo sbalzo della tensione al ritorno della corrente. In caso di forte temporale (alto rischio black out), se potete, spegnete il PC (se sprovvisto di gruppo di continuità).

Luci per la notte nelle camere da letto. Qualora non si riesca a dormire in una stanza completamente al buio, soprattutto i bambini, esistono lampade in commercio che si spengono secondo l’impostazione di un timer. Ad esempio, per un bambino che va a letto alle 22, la lampada si può impostare che si spenga in automatico alle 23. Stesso discorso per illuminare cortili, corridoi e luoghi in cui la luce non è necessaria che per alcune ore.

Sfruttare il sole il più possibile. Sarebbe cosa saggia non lasciare luci accese in stanze dove non c’è nessuno.

Lascia un commento se vuoi