Home Varie Fast Food, Junk Food: Tabelle dei valori nutrizionali

Fast Food, Junk Food: Tabelle dei valori nutrizionali

59
0

Junk Food e Fast Food

Per Junk Food – termine coniato da Michael Jacobson, direttore del Center for Science in the Public Interest, nel 1972 (US) – si intende quella categoria di “cibo spazzatura” che comprende tutti gli alimenti preconfezionati che hanno pochi o zero valori nutritivi e una notevole quantità di grassi saturi e altri ingredienti poco salutari (conservanti, coloranti). Un recente studio inglese afferma che il consumo frequente di “cibo spazzatura” riduce le capacità cerebrali nel bambino, rendendolo meno intelligente.

Negli ultimi anni i Fast Food sono stati spesso definiti i principali distributori di Junk Food, tuttavia non è inteso che il totale delle voci nel menù di un Fast Food comprenda solo cibo spazzatura, ma ad ogni modo date un’occhiata a questa tabella nutrizionale di uno dei Fast Food più famosi al mondo.

In media un individuo adulto, che consuma circa 2000 Kcal giornaliere, NON dovrebbe assumere una quantità di grassi (lipìdi) totali maggiori del 20/25% del fabbisogno energetico totale, cioè circa 44/55 g. Il che significa che se andate in Fast Food e ordinate un hamburgher abbastanza farcito mandate nell’organismo oltre la metà del fabbisogno lipìdico giornaliero tutto in una volta (e circa 10 g solo di grassi saturi). In America il problema dell’obesità è aumentato di pari passo con la distrubizione dei Fast Food sul territorio, soprattutto nei bambini.

Tabelle dei valori nutrizionali degli alimenti

“LIVELLI DI ASSUNZIONE GIORNALIERI RACCOMANDATI DI NUTRIENTI PER LA POPOLAZIONE ITALIANA (L.A.R.N.), SOCIETÀ ITALIANA DI NUTRIZIONE UMANA, REVISIONE 1996”

Dove le sigle degli “Acidi grassi essenziali”, w3 e w6 indicano rispettivamente Omega 3 e Omega 6.

Lascia un commento se vuoi