Home News dal Mondo I prezzi dei supermercati d’Europa e nel mondo, compariamoli

I prezzi dei supermercati d’Europa e nel mondo, compariamoli

174
2

C’è chi si chiede spesso se in Italia paghiamo di più o di meno per i beni di prima necessità

Piccola premessa, molti di noi non sanno che quando facciamo la spesa al supermercato o in altro negozio spesso ci capita di acquistare prodotti di marche estere quando invece l’etichetta è italiana, questo perché le multinazionali hanno filiali in tutto il mondo. Lo stesso vale per i supermercati e ipermercati presenti sul territorio italiano: Auchan e Carrefour sono francesi, Lidl è il discunt made in Germania, SPAR (Despar, Eurospar e simili) è una catena di supermarket olandese, e via dicendo.
Confutiamo i prezzi confrontando i volantini dei supermarket all’estero, europei e non, cominciamo subito con una bella carrellata di link europei dove si utilizza l’euro, per facilitare la lettura lasciamo gli indirizzi sotto forma di url:

Spagna: http://www.tiendeo.com/Folletos-Catalogos/supermercados
Francia: http://proomo-fr.blogspot.it/ (Auchan, Carrefour, Lidl filiale francese…)
Germania: http://www.kaufda.de/Branchen/Supermarkt
– (Lidl, il discount made in Deutschland: http://www.lidl.de/de/online-prospekt/s1002)
Belgio: http://www.dansmaboite.be/supermarches/
Grecia: http://www.helppost.gr/prosfores/super-market-fylladia/
– (Eurospar: http://www.helppost.gr/prosfores/super-market-fylladia/veropoulos-spar/ scorrere verso metà pagina per il volantino)
Olanda: http://www.reclamefolder.nl/winkels-supermarkt.html
Finlandia: http://www.k-supermarket.fi/tarjoukset/ e http://www.ruotsalainen.fi/KSM_plussajulisteet_Toukokuu.pdf

Gran Bretagna, pagina web che contiene una lista dei principali supermarket del territorio: http://www.uk250.co.uk/Supermarket/ ad esempio, cliccando su “Tesco”, http://www.tesco.com/groceries/ troveremo, suddivisi per categorie, i beni primari in vendita.
Ad oggi €1 = 0,78 sterline circa

In Russia, questo sito ci mette a disposizione un piccolo elenco di supermercati, anche online: http://masterrussian.com/blog/supermarket-grocery-shopping/
1 euro equivale a 52 rubli circa.

New York, USA, a destra della scritta “Please choose your Harding’s:” c’è un menu a tendina, scegliete una voce a caso in base alle località: http://www.hardings.com/circular/index.jsp
Ad oggi €1 = 0,79 dollari circa, esempio, in uno dei volantini sopra c’è la voce “uva rossa senza semi” $1,24 la libbra (454g ~), quindi $2,73 al Kg.

Spostiamoci un po’ più lontano ancora, in Asia ad esempio, quali sono i prezzi nei supermercati della Cina? Ci aiuta questo sito a farci un’idea approssimativa, trovare un volantino cinese online è un’impresa ardua ^^’’ (moneta Renminbi Yuan, 1= €0,13, cambio aggiornato ad oggi): http://www.numbeo.com/food-prices/country_result.jsp?country=China
Riporto qualche esempio: 1 litro di latte ha un costo medio di 13.21 ¥ che tradotto in euro è pari a circa 1,69; formaggio locale 92.19 ¥, in euro 12 circa; mele 1 kg 11.40 ¥ -> €1,47; una pianta di lattuga 4.36 ¥ -> €0,56.

Isola di Guam, arcipelago delle Marianne, continente Oceania: http://www.paylessmarkets.com/
Fa parte degli Stati Uniti e la moneta adottata è il dollaro.

In definitiva i prezzi tra gli stati membri europei sono quasi allineati con i nostri in relazione ai beni primari in vendita nei supermarket generici, ovviamente vi sono prodotti che da noi costano di più o che costano meno rispetto alle altre nazioni e viceversa. Tutto ciò però non tiene conto della qualità, su questo argomento ci sarebbe da fare un altro discorso molto più lungo.

2
Lascia un commento se vuoi

1 Comment threads
1 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
2 Comment authors
più nuovi più vecchi più votati
Giuli

Grazie! Un lavoro fantastico, MOLTO interessante, non sempre si trova il vero su questo argomento, pubblicando i volantini non si può obiettare su nulla. Io credevo che noi avessimo i prezzi più alti d’Europa e invece, se non fosse per l’euro, staremmo abbastanza bene nel nostro paese. L’euro ha messo in ginocchio tutti gli stati europei con moneta debole.