Home Varie Blogger: blocco dello scrittore? I segnalibri possono dare una mano

Blogger: blocco dello scrittore? I segnalibri possono dare una mano

31
0

Il blocco dello scrittore è terrorizzante anche per un blogger

Quando capita per diversi giorni di fila fa paura, oltre a ciò che andremo a scrivere di seguito, elenchiamo alcuni consigli utili in generale: 1) Calma e relax prima di tutto, inspirare profondamente e non farsi prendere dal panico 2) Distrarsi, svagarsi con musica, TV e passeggiate, lontani dal PC e da fogli bianchi 3) Rafforzare i rapporti sociali, anche con una chat, chiacchiere al telefono, chiacchiere al tavolino di un bar o sul divano 4) Portatevi un piccolo taccuino e una penna sempre in tasca, in modo da poter appuntare note, informazioni, idee 5) Infine, scrivete del vostro blocco mentale, come se fosse una terapia d’urto, buttate giù una lista di parole anche senza senso. Utile per sconfiggere la sindrome del foglio bianco.

I bookmarks possono essere una fonte nascosta di nuovo materiale

Quando si ha carenza di idee, meglio dare un’occhiata a ciò che abbiamo sotto il naso prima di picchiare la testa al muro sperando ci abbandoni il famigerato “blocco dello scrittore” che colpisce anche, e molto spesso, i blogger oltre che gli scrittori. Soprattutto quando si è da soli a gestire il proprio blog e nessuno ci corre in aiuto se la mente ci va in black out.

Cosa salviamo nei segnalibri? Principalmente siti web o articoli di interesse. Dopo anni diventano abbastanza numerosi, specie se ce li portiamo dietro da sempre, ad ogni cambio PC o formattazione, salvandoli dal browser in uso. Trattandosi di segnalibri che abbiamo salvato noi, in prima persona, riguardano soprattutto i nostri interessi e quindi, probabilmente molti di questi, trattano gli stessi argomenti che discutiamo nel blog.

A che ci può servire sfogliare tutti i segnalibri? Qualcuno potrebbe pensare che ovviamente sono cose vecchie, già viste e già trattate in precedenza, e invece no, se sono ancora lì e non sono stati cancellati c’è una ragione. Tra i segnalibri potreste ri-trovare argomenti dimenticati, ancora importanti e utili, spunti per nuove idee e post da aggiornare.

Lascia un commento se vuoi