Home PC Come creare un Audio CD con Windows Media Player versione 12

Come creare un Audio CD con Windows Media Player versione 12

96
0

Masterizzare con Windows Media Player è più semplice e intuitivo di molti altri programmi a pagamento

Che si tratti di Windows 7, 8 o precedenti, se la versione del vostro Media Player è la 12 potete comunque seguire questa guida. Quello che vogliamo fare è creare un audio CD da poter poi ascoltare in un qualsiasi lettore idoneo. Innanzitutto, non appena inserite un CD vergine nel vostro masterizzatore, se andate ad aprire il software Media Player vi ritroverete davanti questa schermata iniziale (clicca per ingrandire):

win-media-player-12-p1

Cliccate su “Aprire la scheda per la masterizzazione”, questo vi porterà nella sezione masterizzazione (cerchiata di rosso, nell’immagine sopra). Quindi importate i brani che volete inserire nel CD trascinandoli nello spazio dove dice “Trascinare gli elementi qui”, potete sia inserirne uno alla volta che tutti assieme, selezionandoli con il mouse o con il tasto Shift. Quando li avete caricati tutti potete spostarli secondo l’ordine che preferite semplicemente cliccando con il mouse e tirandoli su o giù.

Una volta che li avete sistemati secondo l’ordine di preferenza e controllato se lo spazio disponibile sul CD è sufficiente, si può inserire un titolo dove dice “Elenco per la masterizzazione”.

Prima di avviare la scrittura vi sono alcune opzioni che potete definire, tipo il livellamento del volume se ad esempio i brani che volete masterizzare hanno volume differente tra loro, se volete inserire o meno una pausa di 2 secondi tra un brano e l’altro, se volete che il masterizzatore scriva ad una velocità massima, minima o media.

win-media-player-12-p2

Adesso si può far partire la masterizzazione. Cliccare sulle doppie frecce indicate dal cerchio giallo nell’immagine sotto e poi su “Avvia masterizzazione”. Da questo momento in poi non si potranno effettuare più modifiche.

win-media-player-12-p3

Il software comincerà ad elaborare tutti i brani uno alla volta per verificarne la compatibilità e poi a scriverli sul disco. Fatto.

 

Lascia un commento se vuoi