Eurofestival 2019, Tel Aviv, Israele

Eurovision Song Contest, 64ma edizione, Mahmood con Soldi compete per l’Italia

Prima semifinale: 14 maggio 2019 (prima serata su RAI 4)
Seconda semifinale: 16 maggio 2019 (prima serata su RAI 4)
Finale: 18 maggio 2019 (prima serata su RAI 1), Italia, Francia, Regno Unito, Spagna, Germania e Israele (come vincitrice dell’anno scorso) sono già qualificate per la finale.

La telecronaca delle semifinali e della finale sulle reti italiane sono a cura di Federico Russo (38 anni) e, aggiungo, speriamo che quest’anno rimuovano quei fastidiosissimi e invasivi commenti dei social in sovrimpressione durante le esibizioni.

41 le nazioni in gara ma in principio erano 42. L’Eurofestival ci può mai deludere ed essere senza eurodrammi?

L’Ucraina si è ritirata dall’evento a seguito di una controversia esplosa con la cantante selezionata a rappresentare il paese, MARUV. Il governo ucraino ha richiesto alla cantante, affinché potesse rappresentare l’Ucraina, di cancellare tutti i concerti che aveva nei prossimi giorni in Russia, oltre a non rilasciare alcuna intervista né improvvisare sul palco, pena una multa di 2 milioni di grivna (circa 65mila euro). Alla fine la cantante non ha accettato il contratto e l’Ucraina si è ritirata dalla competizione, non si sono neppure interessati nel trovare un’alternativa tanto che pare non volessero partecipare affatto.

Le polemiche non mancano mai, all’ESC non si viene mai delusi sotto questo aspetto. Il brano di MARUV, Siren Song (Bang!), non sarebbe certo passato inosservato.

Ricapitoliamo tutte le canzoni partecipanti dal canale ufficiale della competizione.

Favorito degli scommettitori, https://eurovisionworld.com/odds/eurovision al momento è Duncan Laurence con “Arcade” per i Paesi Bassi, non che questa classifica dia la certezza del vincitore, come non lo danno il numero di visualizzazioni dei brani su youtube. Spesso la giuria capovolge il risultato finale nonostante il gradimento del pubblico, inoltre si sa che le classifiche online si basano soprattutto sui gusti degli internauti e i 200 milioni circa di spettatori del festival sono molto variegati e di tutte le età.

Altri brani che hanno una discreta attenzione in rete, oltre a Soldi di Mahmood che anche sta andando molto bene tra il pubblico internazionale:

Luca Hänni – She Got Me (Svizzera)
Tamta – Replay (Cipro)
Sergey Lazarev – Scream (Russia)
Michela – Chameleon (Malta)
KEiiNO – Spirit In The Sky (Norvegia)

Interessante il brano islandese, la band tecno e punk Hatari porta un brano piuttosto insolito per il contest sempre molto commerciale. È talmente fuori posto che potrebbe anche vincere.

Articoli simili

Lascia un commento se vuoi