Spazzolini elettrici migliori, testina tonda e classica

Qual è più adatto e migliore alle proprie esigenze si può capire da alcune caratteristiche personali.

Lo spazzolino elettrico facilita grandemente la pulizia dei denti, lo sbiancamento e la rimozione della placca a paragone di uno manuale. Questo è un dato di fatto. Qualora stiate pensando di passare all’elettrico per la prima volta, per gli adulti è abbastanza facile, dopo anni di utilizzo di svariati spazzolini manuali, intuire il modello più adatto alla propria bocca e in funzione del proprio modo di spazzolare. Nel caso dei bambini, ne esistono appositamente studiati per i più piccoli, il bambino si diverte anche di più a lavarsi i denti. Sia per gli adulti che per i bambini, si comincia sempre con il livello di potenza più leggero, cioè va impostata la modalità più delicata.

Testina tonda o classica?

Le testine tonde, ad esempio degli spazzolini Oral-B, sono più piccole di quelle a cui ci avevano abituati gli spazzolini manuali. Sono pensate specificatamente per pulire dente per dente, compresi gli spazi interdentali. Oltre a ruotare e oscillare, alcuni modelli di spazzolini elettrici con queste testine effettuano anche una micropulsazione in grado di sgretolare la placca, la pulizia al 99% dei denti, anche quelli del giudizio, non è solo uno slogan pubblicitario ma realtà.

Uno degli svantaggi di queste testine tonde è che sono particolarmente violente sulle gengive, quindi non adatte a chi soffre di sensibilità gengivale ed è soggetto a sanguinamento per stress meccanico da spazzolino, oppure ha i colletti dentali scoperti. Si può usarle comunque con attenzione ma attenzione se scappa la mano mentre si spazzolano i denti.

La testina classica ha pressappoco la forma di un normale spazzolino manuale commerciale, quello che troviamo in vendita al reparto profumeria dei supermercati, per rendere l’idea.
La marca attuale più famosa di spazzolini elettrici forniti di testine di questo tipo è la Philips.

La testina classica del modello, ad esempio Philips Sonicare, effettua un movimento oscillatorio attraverso potenti vibrazioni che, oltre a spazzolare la superficie del dente e rimuovere la placca, crea una corrente di microbollicine che si insinua tra gli spazi interdentali senza infastidire le gengive, è quindi consigliato per chi soffre di sensibilità gengivale.

La testina classica è delicata e comoda soprattutto per la pulizia esterna dei denti, un po’ meno efficace per la facciata interna dell’arcata superiore e inferiore, quest’ultima infatti è meglio raggiungibile dalle testine tonde.

Alcuni spazzolini elettrici, sia della Philips che della Oral-B, mettono a disposizione una gamma differente di testine per una pulizia più articolata, e si possono installare tutte sullo stesso spazzolino. In questo modo è possibile alternarle in base alla propria necessità di raggiungere i punti in cui si vuole effettuare una maggiore pulizia.
Le testine originali costano spesso un patrimonio, esistono tuttavia anche quelle compatibili che quasi sempre sono altrettanto funzionali.

Su Amazon sono disponibili tutti i modelli di ultima generazione a prezzi scontati. Chi si tratti di Oral-B o Philips. Per maggiore risparmio economico, e anche ambientale, si tende a preferire gli spazzolini elettrici con batteria al litio incorporata, che si ricarica via corrente come un cellulare.
Inoltre, è da precisare che questo tipo di spazzolino elettrico ha il suo pieno funzionamento quando la batteria è alla sua massima carica e nei giorni subito successivi, quando la batteria è semi scarica o prossima all’esaurimento tendono ad effettuare meno rotazioni. Se vi lavate i denti due volte al giorno, per 2 minuti ciascuna, la batteria dura anche 2 settimane, prima della ricarica successiva.

Articoli simili

2
Lascia un commento se vuoi

1 Comment threads
1 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
2 Comment authors
più nuovi più vecchi più votati
Paolo

Mi danno fastidio un po’ tutti quelli elettrici. Ho le gengive sensibilissime. Però non ho mai provato questi della philips con la testina classica di cui scrivete nell’articolo. Ora sono curioso, tenterò quest’altra strada prima rinunciare e rimanere con lo spazzolino tradizionale a vita. Grazie!

Gianni

Stesso identico problema. Non che questi delle Philips siano ultradelicati, se si premono troppo a lungo in una posizione fanno arrossare la gengiva ma di sicuro non portano al sanguinamento, cosa che con al testina rotante mi accadeva spesso, in compenso sbiancano i denti che è una bellezza.