Home PC Subtitle Edit 3.5, guida al più potente software per sottotitoli

Subtitle Edit 3.5, guida al più potente software per sottotitoli

34
0

Aggiungere e modificare sottotitoli ad un video diventerà un’operazione rapida e indolore

Lo scoglio più impervio per chi si accinge a sottotitolare un video è quello di mettersi a sincronizzare audio e testo senza ritardare o anticipare troppo. Subtitle Edit facilita questo passaggio enormemente grazie all’onda dell’audio che viene generata al caricamento del video. La lettura di quest’ultima consente di sincronizzare in modo molto semplice l’inizio e la fine della durata del tempo. Facciamo un esempio pratico.

Una volta installato il software gratuito, non appena si apre il programma, Subtitle Edit si presenta così, in questa versione che sto usando 3.4.6

Disponibile anche in lingua italiana, menu molto intuitivo, è possibile anche effettuare il controllo ortografico dei sottotitoli, dopo aver scaricato i dizionari appositi (Menu > Controllo ortografico > Scarica dizionari…).

Prima cosa da fare se vogliamo ad esempio aggiungere da zero i sottotitoli è andare su Menu > Video > Apri file video… e scegliere il video che ci interessa. Nel caso vi ritroviate davanti una finestra di errore come questa sotto, è causata dell’incompatibilità di codec con il formato video MP4:

Come suggerisce la stessa schermata, si può provare ad ovviare il problema sostituendo il lettore dei file video in Subtitle Edit. Dal Menu > Opzioni > Preferenze… > Lettore video e qui scegliere VLC player, il lettore universale per eccellenza che hanno quasi tutti installato nel proprio PC (scaricabile da qui). Messa la spunta su VLC, cliccare sul bottone a destra evidenziato di giallo per selezionare il percorso del programma (VLC player) nel vostro PC (solitamente si trova qui C:\Programmi\VideoLAN\VLC) e andate su OK.

Provate adesso a riaprire il video che in precedenza vi ha dato errore. Se ora è tutto a posto procediamo nel mostrare rapidamente come si aggiungono sottotitoli.

Caricato il video e testato il funzionamento con il player del programma Subtitle Edit, cliccare su “Fare click per aggiungere la forma d’onda” in basso. L’onda più essere ingrandita o rimpicciolita tenendo premuto CTRL sulla tastiera e muovendo la rotellina del mouse in una direzione o l’altra.

Quando avete inquadrato la sezione in cui aggiungere il sottotitolo, che risulta più evidente attraverso la deformazione dell’onda audio, cliccate su “Crea” nel box in basso a sinistra e poi su “Inserisci nuovo a posizione” la traduzione in italiano non è il massimo ma questo comando sta per una nuova riga di sottotitolo.

Se con il mouse cliccate sulla zona rossa dell’onda, trascinando le estremità a destra e sinistra potete regolare alla perfezione l’inizio e la fin e del sottotitolo. Stesso procedimento per la riga successiva.

Una volta terminato si potrà salvare il file in formato .srt o in decine di altri formati presenti nel menu a tendina Menu > File > Salva con nome… > Salva come:

Nell’esempio sopra ho usato un video musicale dove la differenza tra musica e cantato nell’onda è leggermente percettibile mentre, immaginiamo un film, il parlato risulta assai più distinto dagli altri suoni e diventa molto semplice collocare i sottotitoli alla perfezione. Vedesi i gruppetti di onde separati nell’immagine sotto, ciascuna è una frase del dialogo.

Download Subtitle Edit: https://github.com/SubtitleEdit/subtitleedit/releases la prima versione zippata.

Lascia un commento se vuoi