Home Varie Tennis, Internazionali BNL Roma 2018: Vincono Svitolina e Nadal

Tennis, Internazionali BNL Roma 2018: Vincono Svitolina e Nadal

120
0

Nel doppio femminile vincono la Barty/Schuurs, nel maschile la coppia colombiana Cabal/Farah

Riassumendo in breve… Notizia che mettiamo in rilievo, il primo giorno dell’inizio ufficiale del torneo e al primo turno, abbiamo assistito al ritiro dal mondo del tennis di Roberta Vinci (35 anni), sulla terra rossa di Roma. Ritiro già programmato da un po’ di tempo. Tra la commozione di molti nel pubblico e anche di alcune colleghe, la tarantina ha deciso di posare la racchetta, si dedicherà ad altro.

Anche l’impresa di Maria Sharapova è da annoverare, ha giocato due delle partite più belle in carriera sulla terra rossa di Roma 2018, una contro la Cibulková e l’altra contro la campionessa in carica del Roland Garros, Jelena Ostapenko, sconfiggendole entrambe dopo due maratone. La russa che tutti davano già per spacciata dopo la squalifica ha avuto il suo miglior risultato di stagione, uscendo in semifinale contro la Halep.

I nostri tennisti, al femminile abbiamo l’uscita al primo turno di tutte le italiane. Francesca Schiavone esce contro Dominika Cibulková per 1-6, 7(7)-6(5), 2-6; Camilla Rosatello è sconfitta dall’estone Kaia Kanepi 1-6, 2-6; e Roberta Vinci esce sconfitta contro Aleksandra Krunić per 6-2, 0-6, 3-6. Camila Giorgi non è riuscita a superare le qualificazioni.

Nel campo maschile la situazione dei nostri è stata molto più interessante, Fabio Fognini è giunto per la prima volta nel torneo di Roma ai quarti, dopo aver sconfitto nell’ordine Gaël Monfils, Dominic Thiem e Peter Gojowczyk fermato poi da Rafael Nadal ai quarti per 6-4, 1-6, 2-6.

Berrettini, Sonego e Cecchinato sono arrivati al secondo turno, mentre Seppi e Baldi vengono eliminati al primo.

Elina Svitolina vs Simona Halep

Non c’è molto da dire, partita anche meno combattuta della finale del 2017. Della durata complessiva di 1 ora e 7 minuti, senza grandi colpi di scena. L’ucraina si è imposta per 6-0, 6-4. La romena numero uno al mondo ha tentato di risalire nel secondo set ma è stata una fiammata molto breve.

Alexander Zverev vs Rafael Nadal

La finale maschile ha visto alti e bassi nei primi due set. Il primo si è concluso 6-1 a favore del maiorchino senza resistenza da parte di Zverev, il secondo, stessa situazione ma capovolta, 6-1 per il tedesco (russo) inflitto a Nadal. Nel terzo set, sul 3-2 a favore di Zverev, ecco che sul campo centrare comincia a scendere la pioggia sempre più insistente, come una nuvola corsa in aiuto dello spagnolo in forte difficoltà dall’inizio del secondo set. 50 minuti e passa di gioco sospeso cambiano le sorti del match, Zverev non è più in grado di riprendere la partita con gli stessi ritmi di prima, non riesce più a vincere un game dopo lo stop pioggia, resta a 3. Il set si conclude 6-3 per Rafael Nadal che vince il Master di Roma per l’ottava volta.

Al vincitore del singolare maschile va il premio in denaro pari a €935.385 e 1000 punti.
Ai vincitori del doppio maschile va il premio in denaro pari a €289.670 e 1000 punti.
Alla vincitrice del singolare femminile va il premio in denaro pari a €507.100 e 900 punti.
Alle vincitrici del doppio femminile va il premio in denaro pari a €145.167 e 900 punti.

Curiosità:

Il caso Karolina Pliskova, una delle tenniste più posate dell’ultima generazione, dopo una clamorosa svista da parte del giudice di sedia Marta Mrozinska, durante la partita contro la greca Sakkari, ha perso il controllo sfondando con una racchetta la sedia del giudice. Si sa che per regolamento non c’è l’occhio di falco su terra rossa.
La WTA ha multato la tennista per una cifra non divulgata ma si suppone essere a 3 zeri.

Lascia un commento se vuoi