Truffe, turismo e speculazioni 2009

Cosa si intende per truffa? Un’azione illegale o, in altri termini, qualsiasi forma di scambio che danneggia una persona a vantaggio di un’altra. Parliamo dei consumatori privati, tra cui ci siamo anche noi, chi ci tutela da questi truffatori?

Il Codacons è una associazione di difesa dei consumatori e dell’ambiente. Si occupa di bloccare la speculazione su larga scala e di abusi commerciali. Svegliatevi un po’ con questi controlli, perché così le cose non vanno per niente.
Ma nel nostro piccolo qualcosa possiamo farla anche da soli. Partite con le denunce se credete fermamente di essere stati vittima di qualsiasi forma di truffa, non lasciate correre.

Se in un semplice chiosco all’angolo vi chiedono di pagare 2 € una bottiglia d’acqua da 500ml, in pieno luglio, mandateli a quel paese, nonostante la sete. Se il turismo in Italia sta calando è colpa di certa gentaccia che purtroppo sporca tutto il paese. Se in alcuni “baretti” del centro delle più grandi città italiane vi chiedono dai 2 € in su per un caffè, informatevi prima e mandateli al diavolo.

C’è un articolo interessante qui, Turismo e Truffa: la capitale corre ai ripari da notare questa citazione:

[…] citando i risultati di un recente sondaggio, spiega che i flussi turistici dal Giappone verso l’Italia sono ”in rapido declino” non solo a causa del supereuro ma anche per i ”prezzi illegali” praticati da alcuni ristoranti romani o taxi. E così, a poche settimane dal conto-truffa da 700 euro che una coppia di turisti nipponici si è vista addebitare in un ristorante romano, il giornale diffuso in 5 milioni di copie punta il dito contro ”i prezzi illegali” e i servizi ”di bassa qualità”.

Noi siamo del posto e forse possiamo capire qualcosa, ma i turisti che si vedono un trattamento “particolare” (esattamente come un listino prezzi a parte), si chiedono probabilmente se “ci sono o ci fanno”.

Un ristorante di Roma ha chiesto a due turisti giapponesi di pagare per un pranzo 700 €. Che avranno mai ordinato? Del drago arrosto?

Articoli simili

Condividi l'articolo

Lascia un commento se vuoi